News


  • Secret of steel

    Secret of steel

    ANGARTHAL “URANUS AND GAIA” Angarthal è lo pseudonimo di un entusiasmante nuovo trio milanese. Si tratta di un progetto, capace di sposare le più tradizionali componenti della scuola hard and heavy ‘classica’ – Deep Purple, così come Rainbow – con un sound decisamente fresco e moderno, sempre accattivante. Il tutto sorretto da una tecnica sopraffina, […]

  • Interview from Battle Helm

    Interview from Battle Helm

    During summer Steve has been talking with ANDERS EKDAHL  about his new cd “Uranus and Gaia”; you can find this long and interesting conversation on website “Battle Helm” following this link

  • Review on Metal Temple

    Review on Metal Temple

    ANGARTHAL “URANUS AND GAIA” “Uranus and Gaia,” the new album by Italian Heavy Metal group ANGARTHAL, transports the listener to a world of wonder and mystery, blending fantastical fiction with the always-enthralling power of classic Heavy Metal. Powered by the super-talented singer/guitarist Steve Angarthal, the band’s first release is chock-full of the sort of epic, […]

  • Metal Wave

    Metal Wave

    ANGARTHAL “URANUS AND GAIA”  Quando ti trovi ad ascoltare e recensire album creati da uno dei musicisti più lodevoli della scena metal, un pò di pressione la senti. Stiamo, ovviamente, parlando di Steve Angarthal, artista di fama internazionale e musicista dalle mille peculiarità. La sua ultima fatica è appunto Uranus and Gaia, un album sviluppato […]

  • House of Prog

    House of Prog

    Angarthal is featured in Dj Morgana’s playlist on WEDNESDAY August 31st! Dj Morgana presents: “Even more madness at the Metal Madhouse” with Arianna Pernigoni 3pm ET/ 9pm CET/ 8pm UK on #HouseofProg ►LISTEN ►http://houseofprog.com ( chatroom/players ) ►LISTEN ►http://tunein.com/radio/House-of-Prog-s232964 Here’s the awesome playlist Anthrax – “Madhouse” Arch Enemy– “Graveyard of Dreams”, “Stolen Life” Axel Rudi Pell […]

  • Mind Infinity

    Mind Infinity

    ANGARTHAL “URANUS AND GAIA” Molti conosceranno Steve Angarthal nelle vesti di chitarrista di Pino Scotto, prima assieme ai Fire Trails, e recentemente come membro del gruppo che sta portando in giro il nuovo CD/DVD “Live For A Dream” dell’ex cantante dei Vanadium. “Uranus And Gaia” è un album che Steve ha fortemente sentito la necessità […]

  • Mythologica

    Mythologica

    Review from Mythologica by Thomas Riquet   Le guitariste italien Steve Angarthal nous propose le premier album de son nouveau projet musical,Uranus And Gaïa. Ce voyage de metal épique au cœur de les mythologies grecque et celtique, les symboliques et la fantasy, devrait vraiment vous emmener plus loin que vous ne le pensez pour le plus grand […]

  • Metallized

    Metallized

    Angarthal – Uranus And Gaia (2016) Pubblicato il 21/07/2016 da Francesco Gallina “Raven” C’è stato un disco uscito qualche anno fa, per la precisione nel 2005, che aveva ripropostoPino Scotto ad alti livelli all’interno di un progetto denominato Fire Trails. Quella esperienza era durata poco, ma aveva messo in luce una band composta da elementi […]

  • Reportage live dal Metal for Emergency 2016

    Reportage live dal Metal for Emergency 2016

    E’ on line la recensione dell’evento Metal For Emergency 2016 con la presenza di Pino Scotto insieme ad altre band importanti del panorama metal europeo!

  • Steve guests at Rock n Roll Radio with Rocket Queen

    Steve guests at Rock n Roll Radio with Rocket Queen

    Ascolta il podcast dell’intervista a Steve nella rubrica Rockett Queen  di Rock n Roll Radio; clicca qui

  • Heavy Metal Webzine

    Heavy Metal Webzine

    Angarthal – Uranus And Gaia (2016) Pubblicato il 24/06/2016 da Alessio Torluccio Titolo: Uranus And Gaia Autore: Angarthal Genere: Power Metal / Heavy Metal Anno: 2016 Voto: 8

  • Metal.it: recensione di Uranus and Gaia

    Metal.it: recensione di Uranus and Gaia

    Dopo anni di onorata carriera all’ombra, se così si può dire, delle band di cui fa parte (Fire Trails per dirne una), Steve Angarthal ha finalmente trovato il tempo e l’energia per comporre il suo primo album da solista. Il polistrumentista si è occupato praticamente di ogni cosa (escludendo batteria, mastering e qualche ospitata è […]